Comune di Termini Imerese

Accessibilità | Contatti

Ricerca nel sito

  • you tube
  • you tube
  • you tube

Contenuto secondario

Sei in: Home / Atti amministrativi / Bandi di gara e concorsi / Bando di Gara - Manutenzione del Verde Pubblico (Gara annullata in autotutela giusta Determinazione Dirigenziale n. 32 del 30 gennaio 2012)

Bando di Gara

Manutenzione del Verde Pubblico (Gara annullata in autotutela giusta Determinazione Dirigenziale n. 32 del 30 gennaio 2012)

Area di competenza: 3° Settore: Lavori Pubblici e Manutenzione
Ufficio di competenza: Ufficio non piu' nel sistema - Richiedere info all'URP
Categoria: servizi
Procedura: Cottimo fiduciario con pubblico avviso ai sensi dell'art. 125 del D.leg.co n.163-2006 e ss.mm.ii.


Termini

Data Pubblicazione: giovedì 26 gennaio 2012.
Scadenza: martedì 7 febbraio 2012 alle ore 13.00.00.
Importo: Euro 100.000,00 (l'importo è escluso di iva come per legge).

N.B.

Procedura di gara annullata in autotutela con Determinazione Dirigenziale n. 32 del 30 gennaio 2012, per revisione Capitolato Speciale d'Appalto

Con separato atto sarà indetta nuova procedura di gara

COMUNE DI TERMINI IMERESE

Provincia di Palermo

Avviso Pubblico

Prestazione di servizio per la manutenzione del Verde Pubblico

 - Importo soggetto a ribasso: € 100.000,00

IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO

 

RENDE NOTO

che - in esecuzione alla Determina a contrarre del Dirigente del Settore Terzo LL.PP. n. 25 del 26 gennaio 2012 è indetta una gara per l’affidamento, con procedura negoziata, della prestazione di servizio per la manutenzione del Verde Pubblico, da espletare in economia, mediante cottimo fiduciario con pubblico avviso. L'aggiudicazione avverrà secondo “il criterio del prezzo più basso”, ai sensi del combinato disposto degli artt. 82 e 125 del D. Lgs. 12/04/2006, n. 163 e del Regolamento Comunale per l'acquisizione in economia di beni servizi e servizi con esclusione automatica presso i locali del Settore Terzo LL.PP. di Termini Imerese (PA) giorno 8 febbraio2012 .

 CIG[38674565A6]

Per partecipareall’appalto, è richiesta ai sensi dell’art. 75 del D.Leg.vo n. 163/2006 e s.m.i., una cauzione provvisoria dell’importo di €. 2.000,000 pari al 2% (duepercento) del prezzo indicato a base. La cauzione può essere costituita, a scelta dell’offerente, mediante polizza fidejussoria assicurativa, bancaria o mediante deposito in contanti presso la Tesoreria comunale o a mezzo versamento in conto corrente postale n.15593908 indicando la causale del versamento.

1) STAZIONE APPALTANTE: Comune di Termini Imerese, Tel. 091/8128289- fax 091/8128278.

2) PROCEDURA DI GARA: Cottimo fiduciario con pubblico avviso disciplinato dal Regolamento comunale per la fornitura di beni e la prestazione di servizi in economia approvato con Deliberazione di Consiglio comunale n. 127 del 18/12/2007 e dall’art. 125 del D.Lgs.163/2006.

3) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: criterio del massimo ribasso ai sensi dell’art.82del D.lgs. n° 163/06. Non saranno ammesse offerte alla pari o in aumento. L’aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta valida. Viene applicata al presente bando la disposizione legislativa di cui all’art.124, comma 8°, del D.Lgs. 163/2006e s.m.i. e pertanto, si procederà all’esclusione automatica dalla gara delle offerte che presenteranno una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia, individuata ai sensi dell’art. 86, comma 1°, del D.Lgs. n° 163/06. L’esclusione automatica non si applica quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a dieci. In tal caso l’Amministrazione si riserva l’esercizio della facoltà di verificare la congruità dell’offerta, che in base ad elementi specifici appaia anormalmente bassa, giusto quanto previsto dall’art. 86, comma 3°, del D.Lgs. n° 163/06. Il prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara. La procedura di gara si conclude con l’aggiudicazione provvisoria dichiarata in sede di gara. L’aggiudicazione provvisoria diventa definitiva previa verifica dell'aggiudicazione provvisoria. L’aggiudicazione definitiva diviene efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti. Il ribasso percentuale potrà essere espresso con un massimo di quattro decimali.

COSTO SICUREZZA DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I)

Il costo relativo alla sicurezza dovuta da rischi da interferenze è pari a zero, così come risulta dal documento unico di valutazione dei rischi da interferenze redatto in data 07 dicembre 2011 dal R.S.P.P. Di quest'amministrazione e che fa parte integrante del contratto d'appalto.

4) LUOGO DI ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE: Territoriocomunale urbano ed extraurbano;

5) DESCRIZIONE DELLE PRESTAZIONI: Prestazione di servizio per la manutenzione del Verde Pubblico,secondo i prezzi e le modalità e le condizioni previste nel Capitolato Speciale d'Appalto;

6) IMPORTO  DELLA  PRESTAZIONE: Importo dell’appalto a base d’asta:€ 100.00,00 (eurocentomila/00) oltre iva ;

 

7) FINANZIAMENTO: il servizio è finanziato con fondi comunali

8) REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA-FINANZIARIA(art. 41  comma 1 lett. c D.Lvo n.163/06 e ss.mm.ii.). Dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. n.445/2000 ed in conformità all’allegato “F”, in cui il titolare o legale rappresentante o chi ha il potere di impegnare la società dichiari: il fatturato globale d’impresa che negli ultimi tre esercizi, complessivamente non dovrà essere inferiore all’importo dell’appalto (€.100.000,00), nonchè l’importo dei servizi nel settore oggetto della gara negli ultimi tre esercizi non inferiore al 75% dell’importo posto a base d’asta e cioè €. 75.000,00,

9) REQUISITI DI CAPACITA’ TECNICA (art. 42, comma 1.a, D.L.vo n.163/06 e ss.mm.ii.). Dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. n.445/2000 ed in conformità all’allegato “F”, in cui il titolare o legale rappresentante o chi ha il potere di impegnare la società dichiari: - elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi di cui almeno uno riguardante la manutenzione del verde pubblico o similare d’importo non inferiore al 50% dell’importo previsto per il servizio a base d’asta e cioè €. 50.000,00 da dimostrare mediante: se trattasi  di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, esse sono provate da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi prestati a privati, l’effettuazione effettiva delle prestazioni è dichiarata da questi o in mancanza, dallo stesso concorrente;

10) MODALITA’ DI ESECUZIONE E DURATA DELLA PRESTAZIONE: La prestazione di servizio, sarà liquidata a bimestre, la durata del servizio è di anni 1 (uno), il servizio dovrà essere svolto da lunedì a venerdì per 5 (cinque) ore giornaliere dalle ore 8,00 alle ore 13,00 e per tutta la durata del servizio, con una squadra tipo composta da non meno di 3 (tre) operatori di cui uno con qualifica di potatore e/o in funzione del contratto collettivo di categoria applicato con qualifica assimilabile a quella del potatore ma con inquadramento economico di livello (addetto alle potature e alle piantumazioni) e due operai comune con inquadramento economico di livello (addetto alla manutenzione e pulizia aree verdi). Qualora il caso lo richieda e su disposizione del Direttore per l’esecuzione del contratto, la squadra tipo, sarà integrata da altro personale dipendente dalla ditta. Sono previste prestazioni aggiuntive al servizio come previsto dall’art. 17 e 18 del Capitolato Speciale d’Appalto. L’appaltatore ha l’obbligo in osservanza dell’art. 4 del C.C.N.L. 25.05.2001 e ss.mm.ii. di assumere le unità lavorative, necessarie all’espletamento dell’appalto, in carica all’impresa cessante. Tale obbligo non si applica ai lavoratori dipendenti della ditta cessante che con propria dichiarazione esprimono la volontà di non voler transitare presso la ditta subentrante.

La prestazione di servizio da rendersi è dettagliatamente descritta nel Capitolato Speciale d’Appalto e la ditta appaltante, dovrà attenersi scrupolosamente a quanto previsto nello stesso Capitolato.

Sommariamente viene riportato il tipo di servizio da svolgere:

Fanno parte del presente appalto tutte le aree verdi attrezzate e non, i filari di alberi, le aiuole, le fioriere, ecc., ricadenti in aree di pertinenza del Comune, comprese quelle in ambito di edifici comunali (uffici, scuole, museo, ecc.) ed ogni altro luogo arredato a verde nell’ambito periferico e del centro abitato del Comune di Termini Imerese, fatta eccezione per l’area antistante gli Uffici Comunali di via Garibaldi che il Comune si riserva di gestire in proprio.

            A titolo indicativo si elencano le zone oggetto dell’intervento più consistenti, fermo restando che, anche se non incluse nel presente elenco, fanno parte in ogni caso della manutenzione tutte le altre aree del tipo di quelle sopra descritte:

õ     Villa Palmeri;

õ     Villa Marina e viali alberati adiacenti;

õ     Lungomare C. Colombo;

õ     Belvedere e viali alberati adiacenti;

õ     Parco della Serpentina;

õ     Villa Aguglia;

õ     Villa Monumento ai caduti e viale alberato adiacente;

õ     Giardino via E. Fermi;

õ     Villetta di Via Giuseppe Navarra (c.da Ponticello)

õ     Villetta araba di Via Piersanti Mattarella

õ     Spazi pubblici a verde in ambito delle case popolari a Bevuto, Rocca Rossa, Mazziere; Ponticello, S. Arsenio etc

aree di pertinenza dei seguenti edifici e/o impianti: Campo sportivo Crisone, strutture polivalenti “Gonzales” di Via Dei Mulinelli e di Via dei Re d'Aragona, acquedotto Cornelio, Museo Civico, asili nido e scuole comunali, Cimitero, autoparco ed aree di verde pubblico cedute in seno a piani di lottizzazione e comunque di tutte quelle aree  a verde pertinenziali agli edifici di proprietà comunale.

v     sfalciatura periodica di erbe infestanti;

v     scerbatura delle erbe infestanti;

v    diserbo chimico con diserbanti del tipo Living e Raundop o similare;

v     potatura, taglio e sagomatura di alberi, arbusti e siepi. La potatura degli alberi dovrà essere eseguita  una volta l'anno e, se il caso lo richiede e su disposizione del Direttore per l'esecuzione del contratto anche più di una volta l'anno, nel periodo previsto da novembre ad aprile, mentre per la sagomatura degli alberi sarà effettuata la potatura estiva come meglio descritto nel successivo art. 36. Il taglio e la sagomatura di arbusti e siepi, dovrà essere eseguita ogni qualvolta se ne presenti la necessità  indipendentemente dalla stagione;

v     Smaltimento a cura e spese della ditta esecutrice di tutto il materiale di risulta presso discarica autorizzata, oppure al recupero dello  stesso a norma di legge, esibendo la relativa documentazione di avvenuto conferimento a discarica o di recupero ( copia del formulario di avvenuto trasporto);

v     piantumazionedi alberelli, arbusti,  siepi, semi, bulbi e piante fiorite stagionali forniti dall'ente appaltante, da mettere a dimora, nei luoghi che saranno concordati con il Responsabile del Servizio di Verde Pubblico;

v     sarchiaturaper almeno 2 volte durante l'esecuzione del servizio, del terreno per la estirpazione di erbacce e la rottura della crosta del terreno;

v     spietramento del terreno ove necessita;

v     livellamento e spianamentodel terreno  vegetale ove necessita, e ove se ne presenti la necessità il reintegro delle aree con terreno vegetale scevro di semi di erbe infestanti, quest’ultimo fornito dall’Ente appaltante e col solo onere della ditta esecutrice del trasporto con mezzo proprio, dal luogo  di prelevamento fino al sito interessato mentre il terreno vegetale che eventualmente dovrà essere integrato, sarà fornito dall'Ente appaltante;

v     ancoraggiodei  nuovi alberi da mettere a dimora, con pali in legno di adeguata lunghezza e circonferenza che saranno forniti dall'Ente appaltante;

v     rasatura di prati ove insistenti;

v     irrigazionecon mezzi propri ma esclusa la fornitura dell’acqua che è a carico dell’Ente appaltante, il Responsabile del Servizio di Verde Pubblico  indicherà i luoghi più idonei per il prelievo dell’acqua, delle aree verdi e delle fioriere cittadine, così prevista: nel periodo primaverile che va da marzo a giugno una volta ogni 15 giorni e comunque ogni qualvolta  le condizioni meteoriche lo richiedono; nel periodoestivo  che va da giugno a settembre non meno di una volta a settimana e comunque ogni qualvolta  le condizioni meteoriche lo richiedono; nel periodo autunnale ed invernaleuna volta ogni 25  30 giorni e comunque ogni qualvolta  le condizioni meteoriche lo richiedono. Il Direttore per l'esecuzione del contratto,  impartirà specifiche disposizioni circa l'irrigazione senza che la ditta appaltatrice abbia nulla a pretendere;

v     spostamentodi fioriere esistenti di modeste dimensione e/o collocazione di nuove fioriere da collocare nelle vie cittadine, da eseguirsi o con mezzi meccanici o manualmente. Qualora lo spostamento delle fioriere avviene con mezzi meccanici, la ditta appaltante provvederà con mezzi idonei  a  cura e spese della ditta medesima senza nulla da eccepire;

v     manutenzione ordinarianecessaria a rendere un normale funzionamento degli impianti di irrigazione, pulizia di tutte le apparecchiature, sostituzione di componenti usurati, pulizia di filtri, disincrostazione dei tubi di adduzione ed eventuale spurgo da fango o terriccio che ne occlude il normale funzionamento, pulizia dei pozzetti di appresamento  e quant’altro necessario per rendere funzionante l’impianto di irrigazione.

Tutti i mezzi d’opera necessari per la esecuzione del servizio saranno approntati dalla ditta esecutrice a sua totale cura e spese, compreso l’autoscala e/o cestello e autobotte con autista e con le modalità  di cui all’ art. 19 del Capitolato Speciale d’Appalto.

La consegna del servizio avverrà dopo la stipula del contratto d’appalto ma se le condizioni lo richiedono, il servizio potrà essere consegnato, dopo l'aggiudicazione definita dell'appalto, sotto le riserve di legge.

11) MODALITA’ DI PAGAMENTO: sarà effettuato con le modalità descritte all’art. 12 del Capitolato Speciale d'Appalto; così come prescritto dall’art. 3 della legge 13/08/2010, n. 136, la ditta aggiudicataria dovrà assicurare la tracciabilità dei flussi finanziari, finalizzata a prevenire infiltrazioni criminali, provvedendo a comunicare il numero di uno o più conti correnti che vorrà utilizzare, accesi presso banche o presso la società Poste Italiane S.p.A, dedicati, anche non in via esclusiva dove riceverà i corrispettivi delle stazione appaltante derivante dal contratti per la fornitura in parola.

12) TERMINE DI VALIDITA’ DELL’OFFERTA: 180 giorni dalla data di scadenza fissata per la ricezione delle offerte;

13) CELEBRAZIONE DELLA GARA: la gara sarà esperita il giorno 08 febbraio 2012 alleore 10,00 presso gli Uffici del Settore Terzo LL.PP. via Garibaldi (ex caserma La Masa) di questo Ente; Possono presenziare alla celebrazione della gara i rappresentanti di tutte le ditte che ne hanno interesse o loro delegati; Nella eventualità che l’esame della documentazione non sia ultimato in una unica seduta, la data di proseguimento dell’esamina sarà stabilita  seduta stante; La gara sarà presieduta dal Dirigente del Settore Terzo LL.PP.

14) REQUISITI DEI PARTECIPANTI ALLA GARA: saranno ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui all’art. 34 del D.Lgs. n. 163/2006 e che per gli stessi non si trovano in una delle condizioni di esclusione di cui all’art. 38 del medesimo decreto;

Inoltre i concorrenti debbono possedere i seguenti requisiti:

a) che siano iscritte alla Camera di Commercio per l'attività oggetto del presente appalto;

b) che siano in possesso dei requisiti generali di cui all'art. 38 del D.Leg.vo n. 163/2006

15) PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE : per partecipare alla gara le ditte dovranno far pervenire, entro le ore 13,00del 07 febbraio 2012 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Termini Imerese, un plico sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura che dovrà riportare il nominativo e la ragione sociale della ditta mittente, partita IVA e/o codice fiscale. In caso di ditte riunite dovrà essere indicata l’intestazione di tutte le ditte, evidenziando quella della mandataria capogruppo. Sul plico, indirizzato al Comune di Termini Imerese, piazza Duomo - 90018 Termini Imerese (PA), dovrà essere inoltre apposta la dicitura “Offerta per la prestazione di servizio per la manutenzione del Verde Pubblico”, gara del 08 febbraio 2012

 Il plico, consegnato a mano o a mezzo del servizio postale anche non statale, dovrà contenere al suo interno 2 (due) buste a loro volta chiuse, debitamente sigillate con ceralacca e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e rispettivamente la dicitura:

-Busta “A” – Documentazione amministrazione;

-Busta “B” - Offerta Economica;

Si precisa che i plichi privi di chiusura con ceralacca e non controfirmati sui lembi di chiusura, saranno esclusi dalla partecipazione alla gara.

 

 

Documenti di Ammissibilità (Busta A)

La busta “A” riportante sull’esterno la dicitura “DOCUMENTAZIONE  AMMINISTRATIVA” dovrà contenere, pena l’esclusione,quanto segue:

A) L’istanza di partecipazione alla gara sottoscritta dal titolare, in caso di ditta individuale, dal legale rappresentante, in caso di società. In alternativa alla autenticazione della  sottoscrizione ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445/2000, l’istanza deve essere presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità, in corso di validità, del sottoscrittore. La suddetta istanza, siglata in ogni pagina, deve contenere, le  dichiarazioni, rese ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, di cui all'art. 38 del D.Leg.vo n. 163/2006 e ss.mm.ii. fermo restando l’obbligo per l’aggiudicatario di depositare la documentazione comprovante quanto dichiarato, come di  seguito elencate:

a) che non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, né di avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

b) che nei propri confronti, non è stata disposta la misura di prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge 27/12/1956 n° 1423 e che non sussistono cause ostative previste dall’art.10 della legge 31/05/1965 n° 575. Tale dichiarazione va resa a pena di esclusione dai seguenti soggetti: dal titolare e dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; dai soci e dal Direttore Tecnico se si tratta di s.n.c; dai  soci accomandatari  e dal Direttore Tecnico se si tratta di s.a.s.; dagli amministratori muniti dei poteri di rappresentanza  e dal Direttore Tecnico o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio;

c)che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del C.P.P., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale e che non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati dall’art. 45 paragrafo 1, Direttiva Ce 2004/18 (si puntualizza che vanno indicate anche le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione). Tale dichiarazione (Allegato B) va resa a pena di esclusione dai seguenti soggetti: dal titolare e dal Direttore Tecnico, se si tratta di impresa individuale; di soci e dal Direttore Tecnico se si tratta di s.n.c ; dai soci accomandatari  e dal Direttore Tecnico se si tratta di s.a.s.; dagli amministratori muniti dei poteri di rappresentanza  e dal Direttore Tecnico o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. L’insussistenza di tali condizioni va dichiarata anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l'esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima;

d) di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all’art. 17 della Legge  n. 55/1990;

e)di non aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio;

f) di non aver commesso, secondo motivata valutazione della stazione appaltante, grave negligenza o malafede nell’esecuzione prestazioni affidate dalla Stazione Appaltante che bandisce la gara ovvero di non aver commesso un errore grave nell’esercizio della sua attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova dalla Stazione appaltante;

g).di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi all pagamento di imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui trovasi stabiliti;

h) che nei propri confronti, ai sensi del comma 1-ter, non risulta l'iscrizione nel casellario informatico di cui all'art. 7, comma 10, per aver presentato presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedura di gara e per l'affidamento dei subappalti;

i) di non aver commesso violazioni gravi definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono  stabiliti;

l) di avere presentato la certificazione di cui all'art. 17 della legge 12 marzo 1999, n. 68, salvo il disposto del comma 2 ovvero di non avere obblighi derivanti dall'applicazione della legge n. 68/1999 in quanto il proprio organico è inferiore a n. 15 dipendenti;

m)  che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’art. 9 comma 2 lett. c) del D. lgs. 231/01 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all’art. 36-bis, comma 1 del decreto legge 4 luglio 2006 n. 233, convertito, con modificazioni, dalla legge 04/08/2006 n. 248;

m-bis). che nei propri confronti, ai sensi dell'art. 40, comma 9-quater, non risulta l'iscrizione nel casellario informatico di cui all'articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio dell'attestazione SOA;

m-ter).  che non risultano iscritte nell’Osservatorio dei contratti pubblici, istituito presso l’Autorità per la vigilanza sui contratti, segnalazioni a proprio carico di omessa denuncia dei reati previsti dagli articoli 317 e 629 del codice penale, aggravati ai sensi dell’art. 7 del decreto-legge n.152/91, convertito dalla legge n. 203/91, emergenti da indizi a base di richieste di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell'imputato nell'anno antecedente alla pubblicazione del bando

m-quater) di non trovarsi rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo  2359 del codice civile  o in una qualsiasi relazione, anche di fatto; se la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale e dichiara di aver formulato l'offerta autonomamente

di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui  all' articolo 2359 del codice civile rispetto ad alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui  all' articolo  2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

OPPURE

di  essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui  all' articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente;

n) che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, irrogate nei confronti di un proprio convivente;

o) che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto di lavori pubblici;

p) di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dagli artt. 51 e 52 del DPR n. 554/99 e ss. mm. e ii. e dall’art. 17, comma 8°, del “testo coordinato”.

q) di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 90, comma 8°, del D.Lgs. n.163/2006 e che lo stesso non risulta indicato da più soggetti partecipanti alla gara;

r) (nel caso di concorrente stabilito in altri stati aderenti all’Unione Europea) di possedere i requisiti d’ordine generale e speciale previsti dal DPR 34/2000 nonché una cifra d’affari in lavori di cui all’articolo 18, comma 2°, lettera b), del suddetto DPR 34/2000, conseguita nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, non inferiore a tre volte la percentuale dell’importo a base di gara di sua spettanza;

s)  di aver preso esatta cognizione della natura dell’appalto e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione;

t) di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara, nel disciplinare di gara, nello schema di contratto, nel capitolato speciale d’appalto, nel piano di sicurezza, nei grafici di progetto;

u) di essersi recato sul posto dove debbono eseguirsi i lavori;

v) di aver preso conoscenza e di aver tenuto conto nella formulazione dell’offerta delle condizioni contrattuali e degli oneri compresi quelli eventuali relativi alla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti e/o residui di lavorazione nonché degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori;

z) di avere nel complesso preso conoscenza di tutte le circostanze generali, particolari locali, nessuna esclusa ed eccettuata, che possono avere influito sia sulla esecuzione dei lavori, sia sulla determinazione della propria offerta e di giudicare, pertanto, remunerativa l’offerta economica presentata, fatta salva l’applicazione delle disposizioni dell’articolo 26 della legge 109/94 del “testo coordinato”;

x) di avere effettuato uno studio approfondito del progetto, di ritenerlo adeguato e realizzabile per il prezzo corrispondente all’offerta presentata;

y) di avere tenuto conto, nel formulare la propria offerta, di eventuali maggiorazioni per lievitazione dei prezzi che dovessero intervenire durante l’esecuzione dei lavori, rinunciando fin d’ora a qualsiasi azione o eccezione in merito;

w) di avere accertato l’esistenza e la reperibilità sul mercato dei materiali e della manodopera da impiegare nei lavori in relazione ai tempi previsti per l’esecuzione degli stessi;

aa) indica il numero di fax al quale va inviata, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, l’eventuale richiesta di cui all’articolo 10, comma 1-quater del “testo coordinato” Fax n.________________________________;

bb) di essersi recato sui luoghi  di cui al presente bando e di aver preso conoscenza di quanto contenuto nel Capitolato Speciale d'Appalto e dello schema di contratto, di accettare incondizionatamente quanto contenuto e stabilito in essi e nel bando e disciplinare di gara e che il prezzo è  congruo anche in relazione all'offerta di ribasso;

cc) di essere iscritto alla C.C.I.A.A. per la categoria attinente o analoga alla prestazione di servizio di che trattasi, specificando il numero di iscrizione e relativa decorrenza, la forma giuridica e nel caso di società l’indicazione degli estremi anagrafici  di tutti i titolari di cariche o qualifiche;

dd) di impegnarsi, in caso di aggiudicazione, ai sensi e per gli effetti della vigente normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari, a porre in essere tutti gli adempimenti previsti dall’art. 3 della legge n.136/2010 e, quindi, accettare ed a far si che tutti i movimenti finanziari, relativi all’appalto, dovranno essere registrati su uno o più propri conti correnti, dedicato/i alle pubbliche commesse; conto sul quale, pertanto, dovranno essere effettuati tutti i movimenti afferenti l’appalto, utilizzando esclusivamente lo strumento del bonifico bancario o postale, previa apposizione del relativo  CIG [38674565A6]

ee)di essere consapevole inoltre, che a norma dell’art. 2, comma 2, della L.R. 20 novembre 2008 n.15, sarà automatica la risoluzione del contratto nell’ipotesi in cui il legale rappresentante o uno dei dirigenti dell’impresa aggiudicataria siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell’ambito di procedimenti relativi a reati di criminalità organizzata

ff)  di essere in regola con gli obblighi di cui al D. Lgs. n.81 del 09.04.2008 e s.m.i.;

C) Adesione al protocollo di legalità (accordo quadro Carlo Alberto Dalla Chiesa) (Allegato C) stipulato in data 12/07/2005 fra la Regione Siciliana, il Ministero dell‘Interno, le Prefetture dell‘isola,l‘Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici, l‘NPS e l‘INAL (circolare n° 593 del 31/01/2006 dell‘assessore regionale ll.pp. ) in conformità al modello. Tale dichiarazione è condizione rilevante per la partecipazione alla gara, si che, qualora la stazione appaltante accerti, nel corso del procedimento di gara, una situazione di collegamento sostanziale, attraverso indizi gravi, precisi e concordati, l‘impresa verrà esclusa.

D) Adesione al Codice Etico(Allegato D) degli Appalti del Comune di Termini Imerese, così come approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione di C.C. n. 38 del 29/05/2008, sottoscritto per accettazione.

E) copia del Capitolato Speciale d'Appalto (Allegato E), timbrato e firmato per accettazione su ogni foglio dal legale rappresentante (o suo procuratore) della ditta.

F) Dichiarazione dei requisiti di capacità economica-finanziaria e di capacità tecnica (Allegato F)

G) Cauzione provvisoria pari al 2% dell’importo posto a base d’asta

I Raggruppamenti Temporanei di Imprese costituiti o costituendi dovranno produrre pena esclusione, idonea documentazione attestante la sussistenza del R.T.I. o impegno formale d’intendi  a costituire ATI  in caso di aggiudicazione sottoscritta da tutti i componenti e in entrambe le ipotesi con mandato  collettivo speciale di rappresentanza all’impresa designata come “mandataria”, la quale stipulerà il contratto per conto proprio e dei mandanti.

Offerta Economica ( busta B)

Nella busta “B” dovrà essere contenuta unicamente,pena l’esclusione, l’offerta economica, con l’indicazione del ribasso percentuale, espresso in cifre ed in lettere, sull’importo della prestazione di servizio posta a base di gara. La predetta offerta,  dovrà essere sottoscritta in modo chiaro e leggibile dal titolare o legale rappresentante del concorrente  o da suo procuratore. Qualora il concorrente sia costituito da associazione temporanea o consorzio o GEIE ( Gruppo Europeo di Interesse Economico) non ancora costituiti,  deve essere sottoscritta da tutti i soggetti. In caso che il suddetto documento sia sottoscritto da un procuratore del legale rappresentante, va trasmessa la relativa procura. Nel caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese o di Consorzi Ordinari di Concorrenti nell’offerta devono essere specificate le percentuali di  parti di servizio che saranno eseguite da ciascuno degli operatori economici facenti parte del raggruppamento o consorzio

Nel caso in cui l’offerta venga presentata da Raggruppamenti Temporanei di Imprese o di Consorzi Ordinari di Concorrenti non ancora costituiti, la stessa dovrà essere sottoscritta, a pena di esclusione, da tutti gli operatori economici che costituiscono i raggruppamenti temporanei o consorzi. Inoltre l’offerta dovrà contenere l’impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.

AVVERTENZE

1) Il Capitolato Speciale d'Appalto, allegati e Bando di Gara potranno essere scaricati gratuitamente dal sito informatico del Comune di Termini Imerese; Il Bando di gara e il capitolato d’oneri sono pubblicati all’Albo Pretorio e  sul sito internet della stazione appaltante http://www.comuneterminiimerese.pa.it/

2 Il recapito del plico sigillato contenente i documenti per la partecipazione alla gara in oggetto rimane ad esclusivo rischio del mittente, qualora, per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, lo stesso non giungesse a destinazione entro il termine perentorio previsto al punto 13 del presente bando

3) La gara avrà inizio all’ora stabilita anche se nessuno dei concorrenti è presente.

4) Saranno esclusi dalla gara i plichi e le buste privi di chiusura con ceralacca.

5) Si procederà alla aggiudicazione dell’appalto anche nel caso in cui sia pervenuta o sia rimasta in gara una sola offerta.

6) Ove si sia in presenza di più aggiudicatari con offerte uguali, si procede esclusivamente al sorteggio del primo e del secondo aggiudicatario, escludendo qualsiasi altro sistema di scelta. Il sorteggio deve essere effettuato nella stessa seduta pubblica in cui sono stati individuati più aggiudicatari con offerte uguali.

7) Non sono ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato e con semplice riferimento ad altra offerta.

8) Quando  vi sia discordanza fra il prezzo indicato in cifre e quello indicato in lettere é valida l'indicazione più vantaggiosa per l'Amministrazione Comunale.

9) Sono a carico dell'aggiudicatario tutte le spese inerenti alla stipula del contratto con tutti gli oneri fiscali relativi.

10) Si precisa che si farà luogo all'esclusione dalla gara nel caso  manchi  qualcuno dei documenti o delle dichiarazioni richieste, e nel caso in cui non venga allegata alle dichiarazioni fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità.

11) Il Comune di Termini Imerese ha facoltà, a suo insindacabile giudizio, di non dar luogo o sospendere la gara senza che i concorrenti  possano valere diritti a riguardo.

12) Nel termine di giorni 10 (dieci) dal ricevimento della comunicazione formale dell’avvenuta aggiudicazione provvisoria, la ditta dovrà, far pervenire a questo Ente la seguente documentazione qualora non sia stata prodotta in sede di gara ( in originale o in copia autenticata e in regolare bollo laddove previsto dalla normativa vigente):

a.             certificato del casellario giudiziale, riferito al titolare della ditta e/o a tutti i rappresentanti legali;

b.             certificato dei carichi pendenti della Procura;

c.             costituzione notarile di Associazione Temporanea d’Impresa (eventuale);

d.             certificato di iscrizione alla competente Camera di Commercio completo di dicitura antimafia;

e.             certificato fallimentare rilasciato dal competente Tribunale;

13) L’esecutore del contratto è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria del 10% dell’importo contrattuale in applicazione dell’art. 113 del D.Leg.vo n. 163/2006 e ss.mm.ii..

14) Per consentire una maggiore speditezza nella verifica della documentazione allegata, si auspica che le dichiarazioni vengano prodotte nell'ordine riportato nel bando, utilizzando l’istanza di partecipazione all’uopo predisposta, evitando possibilmente la produzione di dichiarazioni non espressamente richieste per la partecipazione alla gara.

15) Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si applicheranno le norme vigenti in materia per il caso che ricorre.

16) Responsabile Unico del Procedimento: Geom. Giuseppe Sansone - fax n. 091.8128278 - e.mail: g.sansone@comune.termini-imerese.pa.it - Tel. 091.8128289 - via Garibaldi (ex Caserma La Masa) Settore Terzo LL.PP. – Servizio Terzo. 

TRATTAMENTO DATI PERSONALI

Ai sensi dell’art.13 del D.Lgs. 30/06/2003 n° 196, i dati personali vengono raccolti per lo svolgimento delle funzioni istituzionali della stazione appaltante. I dati vengono trattati in modo lecito e corretto per il tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono raccolti e trattati; devono essere esatti, pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti e trattati.

  Termini Imerese 26 gennaio 2012

ll Responsabile Unico del Procedimento                                                Il Dirigente del Settore Terzo LL.PP.

    F.to ( Geom. Giuseppe Sansone )                                                            F.to (Ingegnere Loredana Filippone)

 


Allegati

Attenzione: i documenti di seguito riportati protrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.



Ultima modifica: 31/1/2012 a cura di Giuseppe Sansone.

Pagina vista 3957 volte

Documenti Argomento

Mappa footer


Comune di Termini Imerese - Piazza Duomo 1 - 90018 - Termini Imerese (PA)

Tel. +39 091 81 28 111 - Fax +39 091 81 28 476

C.F. 87000370822 - P.I. 00211100821

Email: protocollo@comune.termini-imerese.pa.it - Casella di posta certificata: protocollo@pec.comuneterminiimerese.pa.it

Email URP: urp@comune.termini-imerese.pa.it

Guida al sito | Accessibilità | Informativa | Contatti | Mappa | Accesso Intranet | Responsabile procedimento pubblicazione